mercoledì 26 agosto 2009

IL CASTELLO NON C'E' PIU'



alveari sferici giganteschi
luci e colori plastificati
progetti perfetti
confetti riciclati da presentimenti sognati
celle monolocale
spazi e suoni determinati
avanzano distratti
palcoscenici contaminati
volte capovolte
scivoli ludici
anziani bambini, scivolano ritrovandosi
fretta, ristretta e dilatata
campanili abbandonati, sudano ...

...ma tornerà il rispetto del vento sul tuo petto
sull'erba spalancata dell'amore
aprirò il sapore della botola di quegli occhi...
fratello mio...bambino...

questo è il cammino.


daniele Sopralevette

2 commenti:

Sill Scaroni ha detto...

Un castello lost in blue ...
Ho pensato l'immagine del castello essere assorbita dallo spazio e dal tempo.

"Ogni tanto, quando occorre, per cambiare è necessario saper
solcare ill mare all'a insaputa del cielo.
..."
Imagine perfetta.

Bacio.

Sill Scaroni ha detto...

;)))
....leggere sempre ...
* sai la parola che ha venuto per confirmare il commento?

Ching.