sabato 28 novembre 2009

ATOMI "VISIONARI" la casa nella valle del Vasto

La casa nella valle del Vasto è una foto-metafora della reale visione d'avanguardia alternativa di vita. Essa è infatti quasi invisibile, nella molteplice, odierna visione. L'uomo ha lasciato la sua antica strada, per percorrere un sentiero che porta ad un bivio: "svoltare verso la difficoltà profumata della madre terra, seguitando nel comodo, avvelenato termine".
Le antiche scritture e profezie, parlano chiaramente della stupida decisione all'autodistruzione di una parte dell'uomo, per sottovalutazione di queste. Sulla terra, come nel cielo, tutto e correlato, unito dallo stesso, sottile spago. Organismi di ricerca avanzata, nella segretezza delle potenze più industrializzate, hanno valutato l'impatto devastante della "rabbia riflessa" nelle menti dell'uomo. Le risultanti di queste ricerche, chiariscono inconfutabilmente, come la scelta verso la "linea dura", portano ad esplosioni a catena nelle sinapsi del pensiero umano, portandoci appunto all' autodistruzione per rabbia riflessa. Come un'esplosione atomica, i vari nuclei delle civiltà si "rifletterebbero" gli uni sugli altri, con chiare implicazioni. Solo quegli atomi "visionari", quelli che si allontaneranno , non riflettendo lo specchio dell'errore-orrore, svoltando verso il sentiero della possibbile continuità, ripiegando verso scelte di vita antiche e naturali come la terra stessa, avranno modo di proseguire il cammino nel pensiero libero della vita.

Questa è la dimostrazione di come la parola è un' infezione pericolosa.
L'uomo conosce già tutto, l'idea stessa di descriverlo, lo distrugge.
Sappiate ascoltare la verità individuale, nel silezio totale.
Avrete la vostra risposta.

danijel

giovedì 26 novembre 2009

Dopo quello che è successo...



QUESTO SI TROVA ALL'APERTURA DELL'INGV

TERREMOTO ALL'INGV: IN PERICOLO LA RICERCA SISMOLOGICA E VULCANOLOGICA ITALIANA
Il Collegio di Istituto dell'INGV ha appreso con sorpresa e forte disappunto che una bozza di Decreto-legge datata 29 ottobre 2009 prevede una pesante ipotesi di riordino dell'INGV. Lo scenario delineato nella bozza di D.L. è allarmante: si vorrebbe trasferire, forzosamente e arbitrariamente, l'intero settore del monitoraggio dei terremoti al Dipartimento della Protezione Civile. La separazione tra monitoraggio e ricerca è un gravissimo errore e una palese anomalia a livello mondiale che porterebbe in breve tempo al collasso qualitativo di entrambe le attività. Questa operazione è in totale contraddizione con l'itinerario di riordino degli enti di ricerca già programmato e con il piano di integrazione delle infrastrutture di ricerca nazionali promosso dalla Commissione Europea e condiviso dal MIUR. Il Collegio di Istituto dell’INGV, in rappresentanza della comunità scientifica dell’ente, ha chiesto al Ministro Gelmini e al Sottosegretario Letta un intervento urgentissimo per scongiurare questa eventualità, oltre a un incontro per manifestare direttamente il forte dissenso su tale iniziativa.

mercoledì 25 novembre 2009

...ed io decido di dedicare a te Regina e fottere l'idiozia imperante & perseverante



Mille anni indietro
passa attraverso il mio sapore
Mille anni indietro
attraversa il fuoco
Mille anni indietro
scottati la mano
Mille anni indietro
sciogliti la pelle
Esiste un Non-Luogo reale
dove l'ideale appare come è
Mille anni indietro
dalle mie unghie la polvere del tempo
dalle mie orbite le corde del domani danijelyric2009 time in to the time
Mille anni indietro danijelyric2009 time in to the time
angeli di luce bucano il pensiero danijelyric2009 time in to the time
distratti attraversano la tua mente danijelyric2009 time in to the time
danijelyric2009 time in to the time danijelyric2009 time in to the time

...ma tutti abbiamo "il diritto di scegliere"...e non di sopravvivere

lunedì 23 novembre 2009

NON CI AVRETE MAI....(vivi)








Insomma, poco da fare, quello che NON vogliono






prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!




grazie ;)

domenica 22 novembre 2009

danijel, it’s a good thing you told me!

C’è un momento, che lo senti montare come uno swing crescente, imprescindibilmente.

Allora e solo allora, lo hai in mano, nella testa, nel petto, nel cuore, silenziosamente lucente.

Il corpo danza, la mente suona, le dita della vita sorridono, chiedi perdono per aver dubitato, dolcemente la linfa scorre su per il tuo corpo e trabocca dagli occhi per offrirlo.

Note di me, contigue ad i perché, addolcite da te.

Ogni pausa opera per la vita, nella sonorità del momento.

Ballano le luci del mondo, accartocciando i perché.

Vieni senza fine, all’inizio del dopo.

Sottofondi di coperte ambrate, dispongono la via, doppiando il capo del mondo, seguitando.

Numeri confusi si riordinano sorridenti, come i tuoi denti tra le tue labbra.

Ecco, un attimo, è andato.

Tocchi il mondo per capir di non esser morto, le cose hanno forma, il respiro è luce, il suono di oggetti su se stessi cambia la forma del dopotutto, ogni istante.

Ti sdrai sulla via, chiudi le ciglia ma gli occhi vedono la strada illuminata da mille altri te stessi, che sorridono a mani giunte, applaudendo il tuo ritorno.

Sfiori il corpo.

Ogni deformazione è la sua ragione che guarirà il domani.

La via dell’insieme decide la fioritura del seme, oggi, ieri, sempre.

Mai sazio di luce ed ombre, giocoliere di me stesso, doni l’eccesso, chiedi perdono, abbracci la ruga cieca del fondo, e la sua grazia t’illumina il respiro secondo.

E’ il corpo muto del nascituro, pesce nell’uomo, ad esser vivo, come la carne strappata alle ossa, nella terra.

Questo è il volo dell’uomo, musici suonate.

danijel, it’s a good thing you told me!

©opy 2009

...poi sono uscito...




http://www.youtube.com/watch?v=aNk51aslu-c (copia e cerca con Google) oppure












ti amoooooooo.....ahahhahhahahhah

mercoledì 18 novembre 2009

domenica 15 novembre 2009

danijel, pochi giorni prima del sisma...[ora sono più corazzato;)]


COME ARTISTI MASAI, RICESELLEREMO LA MEMORIA, I PENSIERI, LA CREATIVITA' IMPRIGIONATA NELLE NOSTRE MEMORIE NEURONALI...












giovedì 12 novembre 2009

LIVELLO DI SOPPORTAZIONE DRASTICAMENTE IN CALO

Quindi, logicamente, non è che ci siete, ma ci fate è questo il peggio.
Questa infinita lotta di "memesi" culturali, ci riduce a vendere la paura della fame reale, rispolverando gli avatar spaventosi dei nostri nonni. L'eroe, dopo la guerra, andava ubriaco ed armato a spaventar donne e bambini, sparando alla cieca, cercado di ottener pom***i, basso grassoccio, musicista fallito, neanche il coraggio di fare il pianobar sulla nave alla deriva, quella che era stata la sua vita... Va bene, va bene, noi non siamo Spartani e neppure Persiani, siamo Romani. I figli dell'illusione dello stato di diritto e della ridistribuzione dei beni, a patto che le tasse le pagate a me. Siamo cresciuti di numero? Meglio. Basta applicare le conoscenze militari alla chimica. Ci guadagnamo tutti. Bastava poco a dirlo, invece di fingersi angeli con i baffetti [...]
La stupidità dei politici, è voler far credere che l'arte, i sogni e l'amore, sono giochetti da bambini, quindi fanno finta di non comprendere le catastrofi sociali, della scienza e ammettere le loro colpe. Quì si fanno cose serie! Ci svegliano una mattina, ci dicono: " attenti a voi, che chi vi vende sogni è un terrorista", ed intanto con l'arma senza vista, vi privano la visione del futuro. Paura? Ma de che? Saviano è un grande, ma allora ce devono mannà scortati a tutti, che quì se more, mica se giostra. La destra, la sinistra...sò giochetti tarmente vecchi, ai tempi di Feltrinelli, che l'avea capito e sotto er traliccio è finito. Tocca arivedesse "Uccellini e Uccellacci"





anvedi...tocca che ce toccamo i zibidei, artro che dei, quì l'omo, ecche'te devo dì..pare na metafora: metà de tutto tocca a me, e fora...eh! eh! sò cazzi tua...ahahahahah

Sopralevette d.

lunedì 9 novembre 2009

sabato 7 novembre 2009

GIRO, GIRO TONDO...

Già...perchè?....
Pisciamo nell'urinale di DUCHAMP...(Valeeee!)giochiamo a scacchi con la vita...(duchamp era un ottimo giocatore di scacchi), regaliamo gratis scampoli d'AMORE, senza peraltro fare rumore. Siamo cercati, odiati, bistrattati, derisi, condannati, maledetti, ma sempre e da tutti, perdonati ed amati...anche un pò copiati.
Un poco folli, parecchio stanchi, ma dalla nascita.
Ricordo perfettamente il giorno in cui sono uscito dalla vagina di mia madre.
Che freddo! Che palle! Che noia!
Tutti quei cretini che ti sorridevano ad un centimetro, avvelenando l'aria che appena, appena respiravi, rassicurandoti che eri venuto nel posto giusto...nel posto giusto? Cazzo fratello, ma questo lo sapevo da sempre...il più becero, stupido, infantile gioco d'illusione e di parole che puoi fare ad un cazzo di bimbo appena nato, è dirgli: " Che culo!"

...( Solo mio Padre, alla fine, l'aveva capito. Dopo quindici giorni che ci parlavamo con gli occhi in quel letto della rianimazione, mi stringe la mano e dice: "Vedi? Come è facile?")....


Eppure, alla lunga, dopo aver pianto disperatamente, per far capire a quella gente che volevi ritornare in dietro...sfinito, hai sorriso!
Doveva aprirsi la terra, ed ingoiarli tutti, fino al pundo dove eri appena stato, così, solo per risvegliarli...macchè, di nuovo da capo.
Ed allora, dimostrando quanto è sensibile il corpo umano, gli piantavi una pisciata in faccia...
"E' l'acqua degli angeli"...sentivi dire mentri stavi addormentandoti.... Forse l'unica cosa vera!

Ora ripensandoci, mi chiedo perchè non ho detto: "ma che bellini, siete come tanti cerini, carini, che se vi sfregate un poco troppo, c'è il caso che prendete fuoco!"

Potevo spiazzarli lì, e farla finita, almeno per quella partita.

Smetto dai...davvero...io non sono così, sono dolce, buono, sincero, fedele, appassionato, credente, un poco deficiente, quel tanto che basta.

Sapete dove e come trovarmi:)
Sarà una vera e propria guerra...
danijel2009

... Non insegnate ai bambini non insegnate la vostra morale è così stanca e malata potrebbe far male forse una grave imprudenza è lasciarli in balia di una falsa coscienza.
Non elogiate il pensiero che è sempre più raro non indicate per loro una via conosciuta ma se proprio volete insegnate soltanto la magia della vita.
Giro giro tondo cambia il mondo.
Non insegnate ai bambini non divulgate illusioni sociali non gli riempite il futuro di vecchi ideali l’ unica cosa sicura è tenerli lontano dalla nostra cultura.
Non esaltate il talento che è sempre più spento non li avviate al bel canto, al teatro alla danza ma se proprio volete raccontategli il sogno di un’antica speranza.
Non insegnate ai bambini ma coltivate voi stessi il cuore e la mente stategli sempre vicini date fiducia all’ amore il resto è niente.
Giro giro tondo cambia il mondo giro giro tondo cambia il mondo.
* album: Giorgio Gaber, Io non mi sento Italiano, 2003.

Per un futuro migliore....[?] punto di domanda...


LA COLLINA
Dove sono Elmer, Herman, Bert, Tom e Charley, l'abulico, l'atletico, il buffone, l'ubriacone, il rissoso? Tutti, tutti, dormono sulla collina.
Uno trapassò in una febbre, uno fu arso in miniera, uno fu ucciso in rissa, uno morì in prigione, uno cadde da un ponte lavorando per i suoi cari - tutti, tutti dormono, dormono, dormono sulla collina.
Dove sono Ella, Kate, Mag, Edith e Lizzie, la tenera, la semplice, la vociona, l'orgogliosa, la felicie? Tutte, tutte, dormono sulla collina.
Una morì di un parto illecito, una di amore contrastato, una sotto le mani di un bruto in un bordello, una di orgoglio spezzato, mentre anelava al suo ideale, una inseguendo la vita, lontano, in Londra e Parigi, ma fu riportata nel piccolo spazio con Ella, con Kate, con Mag - tutt, tutte dormono, dormono, dormono sulla collina.
Dove sono zio Isaac e la zia Emily, e il vecchio Towny Kincaid e Sevigne Houghton, e il maggiore Walker che aveva conosciuto uomini venerabili della Rivoluzione? *Tutti, tutti, dormono sulla collina.
Li riportarono, figlioli morti, dalla guerra, e figlie infrante dalla vita, e i loro bimbi orfani, piangenti - tutti, tutti dormono, dormono, dormono sulla collina.
Dov'è quel vecchio suonatore Jones che giocò con la vita per tutti i novant'anni, fronteggiando il nevischio a petto nudo, bevendo, facendo chiasso, non pensando né a moglie né a parenti, né al denaro, né all'amore, né al cielo? Eccolo! Ciancia delle fritture di tanti anni fa, delle corse di tanti anni fa nel Boschetto di Clary, di ciò che Abe Lincoln disse una volta a Springfield.


Edgar Lee Masters

venerdì 6 novembre 2009

E' così facile....

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<< http://download.digitaldm.com.au/download/ResearchAtUNSW0809_1249_olw.htm
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Per favore, leggete&guardate tutto


altrimenti non capirete mai... Vi rifaccio la domanda: "IN UNA ENORME FORESTA DISABITATA DA ORECCHIO UMANOIDE, CADE UN GRANDE ALBERO.... AVVIENE IL SUONO?"

E dopo che vi siete divertiti a ritrovare la rotta (ed a scopiazzare dai compititi di vostro figlio) con Excel, sulle verità di Fibonacci...

http://search.nasa.gov/search/search.jsp?nasaInclude=LAquila+&entqr=0&output=xml





che è tutto stò interesse della NASA su L'Aquila, vogliono magari mandare i fondi per i M.A.P.? (casette per terremotati)

giovedì 5 novembre 2009

Ora, se non capite le foto, le parole ed i video, provate a divertirvi con questo...

cambiamento di coordinate
passo r q R x y la spirale di Archimede
25 0,01 0,01 0,0001 9,9995E-05 9,99983E-07
25,01 0,2501 0,248218435 -0,030620561
50,01 0,5001 0,483867497 -0,126381389 1
75,01 0,7501 0,694279759 -0,28394652
100,01 1,0001 0,867426063 -0,49776705
125,01 1,2501 0,992373669 -0,760226618
150,01 1,5001 1,059617371 -1,061843227
175,01 1,7501 1,061375285 -1,391521655
200,01 2,0001 0,991841876 -1,736850513
225,01 2,2501 0,8473917 -2,08443693
250,01 2,5001 0,626728504 -2,420270934
275,01 2,7501 0,330975555 -2,730110839
300,01 3,0001 -0,036295578 -2,999880438
325,01 3,2501 -0,469099144 -3,216068408
350,01 3,5001 -0,959132155 -3,366120247
375,01 3,7501 -1,495932574 -3,43881313
400,01 4,0001 -2,067095765 -3,424604372
425,01 4,2501 -2,658544827 -3,315944724
450,01 4,5001 -3,254849129 -3,107548416
475,01 4,7501 -3,839584205 -2,796612798
500,01 5,0001 -4,395725119 -2,38298147
525,01 5,2501 -4,906064537 -1,869246043
550,01 5,5001 -5,353646074 -1,260782981
575,01 5,7501 -5,722202984 -0,565723453
600,01 6,0001 -5,996592013 0,205144445 prova il passo con i valori: 23, 35, 41, 46, 47, 49
625,01 6,2501 -6,163212181 1,038540139
650,01 6,5001 -6,210398443 1,918919276
675,01 6,7501 -6,128780586 2,828762723
700,01 7,0001 -5,911598349 3,748920507
725,01 7,2501 -5,554964577 4,659004031
750,01 7,5001 -5,058069231 5,537818674
775,01 7,7501 -4,423318297 6,363827877
800,01 8,0001 -3,656402941 7,115638942
825,01 8,2501 -2,766295737 7,772500107
850,01 8,5001 -1,765172344 8,31479805
875,01 8,7501 -0,668258601 8,724544713
900,01 9,0001 0,506395338 8,985842407
925,01 9,2501 1,738210609 9,085316389
950,01 9,5001 3,004440149 9,012504613
975,01 9,7501 4,280587819 8,760195086
1000,01 10,0001 5,540878408 8,324702186
1025,01 10,2501 6,758769592 7,706074462
1050,01 10,5001 7,907495782 6,908227737
1075,01 10,7501 8,960632959 5,938998819
1100,01 11,0001 9,892672904 4,810116716
1125,01 11,2501 10,67959478 3,537089942
1150,01 11,5001 11,29942189 2,139010255
1175,01 11,7501 11,73275139 0,638274919
1200,01 12,0001 11,96324517 -0,939768636
1225,01 12,2501 11,97807065 -2,567250182
1250,01 12,5001 11,76828099 -4,214268917
1275,01 12,7501 11,32912531 -5,849441823
1300,01 13,0001 10,66028083 -7,440498148
1325,01 13,2501 9,766000143 -8,954908777
1350,01 13,5001 8,655168668 -10,36053837
1375,01 13,7501 7,341268779 -11,62630736
1400,01 14,0001 5,842249265 -12,72285045
1425,01 14,2501 4,180300466 -13,62315815
1450,01 14,5001 2,381537461 -14,30318773
1475,01 14,7501 0,475595587 -14,74243056
1500,01 15,0001 -1,504855561 -14,92442326
1525,01 15,2501 -3,524671727 -14,83719108

lunedì 2 novembre 2009