martedì 12 maggio 2009

Quelli che vivono una vita d’amore, senza chiedere in cambio nulla.

Quelli che come me, che possono sembrare amabili, se puntano i piedi, se sono sicuri che quello che vivi si trasforma nel dubbio d’essere il frutto di una occasionale coincidenza, che fa in modo che la libertà e la decenza viene sostituita dall’opportuna scienza di deragliare nell’indecenza di una vita fatta di violenza, che favorisce solo chi colpisce la poetica di un sogno, allora da dolci cantastorie, divengono pistole, da cuccioli e balocchi, vivono accoppando gli occhi di chi pensa solo ai propri tornaconti, e invece di stare a guardar tramonti, salgono sui monti, attrezzano le carezze, trasformandole in violente brezze, utilizzando i propri documenti, le favole e le parole, in pirati e bucanieri, briganti dagli occhi neri, mani pesanti e un futuro fatto di lampi, pronti a colpire l’insaziabile azzeccagarbugli, lo spirito stesso di quella parte dell’uomo, che vuole farti fesso, a costo di morire, di combattere sfinito, di perdere ogni contatto, di bruciare fino all’ultimo distratto, figlio di un mondo basato sul bisogno di nutrirsi a scapito del sognatore, dell’uomo che crede nell’amore, divenendo talmente violento e pericoloso, che si prepara a demolire ogni sporco muretto, alzato a trarre inganno, al buono e generoso.

Ora, ancora son parole.

Non fate che diventino pistole.

Che quello che ci avete fatto, ogni peggior pensiero, del vostro cervello nero, sembrerà una sposa, verginella e pronta ad essere deflorata, fin dentro le sue budella.

A voi, uomini e donne, che pensate solo ai vostri inganni, queste strofe diverranno, LE MILLE E UNA NOTTE, della vostra paura.

danijel Sopralevette II

6 commenti:

Te-Pito-O-Te-Henua ha detto...

Sei benvenuto, Dan ! ;))

danijel ha detto...

ahahah, grazie del benvenuto...Ora mi piace scrivere al contrario, chissà,che in questo mondo matto qualcuno riesca a comprendermi! eheheh

marco ha detto...

Sei un Mastro...lo sai bene; adoro il tuo modo di scrivere...anche se ho poco tempo (e anche voglia...c'ho diversi 'azzi) sto periodo ke me sto ad ammazza' de fatiga. Comunque t'ho beccato e.... au revoir à la prochaine fois.
Ciao MMMMiticooooooo

danijel ha detto...

Grazie Mitic, detto da te poi:-) UN SALUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

Quella ha detto...

Ho saputo che stanno per aprirsi le iscrizioni per un corso il cui titolo è...."La chiarezza, questa sconosciuta" :-)))
Sei tutto al contrario tu

danijel ha detto...

Che io dica o che "non" dica,
che io faccia o che non "faccia",
che io scurisca o che "schiarisca",
non cambia il vento. Sembrerà strano, ma è già stato detto. Se sali sopra un monte, in piena solitudine,aspetti l'alba, ascolti la portanza delle ali del falco, dell'aquila e della colomba, se ti fermi ad ascoltare il tempo della terra... ti accorgerai che dietro la tua fronte, dentro quello spazio della mente, dove svettano le montagne e le stelle brillano in un cielo senza polvere, tutto è già scritto, chiaro, limpido, sicuro. Tu lo sai quel che io scrivo, lo sai perchè è scritto chiaro in te, come in tutti noi. Da sempre!

danijel sopralevette, 15/5/2009